Il Metodo Barreras e i quattro elementi

Ballare il tango con I Quattro elementi

Secondo il Metodo Barreras lo studio del movimento nel tango deve condurre a padroneggiare i 4 diversi modi di in cui il movimento si può esprimere, rappresentabili mediante i 4 elementi: terra, aria, acqua e fuoco. 

Dunque, l’obiettivo dello studio è integrare questi quattro gli elementi nel nostro ballo. Quando si padroneggiano i quattro elementi, emozione, mente e corpo sono in armonia e un tutt’uno; il movimento è fatto con estrema naturalezza, anche se naturale non è, arricchendosi di qualità espressiva e di dinamica.

Ogni elemento rappresenta uno stadio nell’ apprendimento, come descritto di seguito.

STADIO TERRA

Allo stadio terra corrisponde un lavoro sul piano della stabilità fisica, equilibrio, le forze. La terra manifesta la fermezza, la forza, la solidità, la sicurezza, la costanza e la continuità. Inoltre in questo stadio si cercano i seguenti elementi: armonia, moderazione, coerenza, simmetria, misura, controllo e buon senso. 

Lo studio dell’ elemento Terra è la ricerca dell’assestamento del corpo e della stabilità dell’equilibrio nella posizione eretta, tanto in statiche che in dinamica. Dunque, l’elemento Terra è la base da cui parte tutta la nostra struttura fisica posturale.

Padroneggiare questo elemento vuol dire realizzare movimenti chiari, netti e precisi: ben definiti nella forma, ben definiti nella sua dinamica, semplici quanto basta per andare nella direzione della consapevolezza, del controllo, dell’autenticità. Si conquista il piacere di muoversi. 

Nessuna costrizione, nessun sforzo inutile. Il movimento acquista vita, la nostra mente diventa più libera e concentrata, il nostro movimento diventa più armonico ed espressivo, il nostro corpo diventa capace di vibrare in assonanza con la musica, per esprimere la sua abilità e creatività.

STADIO ARIA

Allo stadio aria corrisponde  lo studio della leggerezza intesa come espressione armonica del movimento e del suo equilibrio, assenza di sforzo, nel movimento lento o veloce. 

Ogni movimento, ogni figura, sono controllati con l’essenza di questo elemento, le difficoltà tecniche superate, fornendo una immagine di leggerezza e facilità di esecuzione.

STADIO Acqua

Allo stadio acqua corrisponde lo studio della morbidezza, dell’elasticità, della fluidità, dell’adattabilità del movimento. La sua energia va dall’alto verso il basso. L’acqua caratterizza il cambiamento.

STADIO FUOCO

Allo stadio fuoco corrisponde lo studio della passione, dell’emozione, del sentimento, dell’amore e della sua espressività dinamica del movimento.
Il fuoco divampa. La sua potenza va dal basso all’alto, dal centro verso la periferia e verso l’esterno. 

Non si segue più la direzione della gravità come nella terra e nell’acqua ma si “accendono” la passione e gesti incontrollabili. Il ritmo del fuoco è avventura, accenti imprevedibili, sincopi, frasi dispari, sospensioni di possesso. 

Il fuoco è ritmo, emozione, sentimento.

Dominare i tre elementi terra, aria e acqua ci consente di domare il fuoco, di gestire la sua fiamma e il suo calore, d’indirizzarlo verso l’armonia desiderata, di controllare la sua forza e il suo impeto; ma senza calore e luce non c’è crescita.

Lascia un commento